Morte sul lavoro a Genova: proseguire subito il confronto con la Regione Liguria per reperire le risorse necessarie a intensificare i controlli"

14/06/2018 - 15:04

Morte sul lavoro a Genova: proseguire subito il confronto con la Regione Liguria per reperire le risorse necessarie a intensificare i controlli, necessario elevare in Italia l’attenzione su salute e sicurezza, basta con la campagna elettorale permanente.                          

Lunedi scorso un'assemblea unitaria a Genova ha preso vita per discutere della piattaforma unitaria su salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, un'assemblea partecipata e sentita perché non si dovesse ancora portare il lutto al braccio per un compagno di lavoro. Eppure è accaduto ancora, è accaduto questa sera a Genova.  Ancora una morte sul lavoro, questa volta a Sestri Ponente, alla Fincantieri, dove un operaio di 43 anni di una ditta d'appalto è caduto da 10 metri di altezza. Non smetteremo mai di chiedere che in questo paese si smetta con la campagna elettorale permanente e si metta, invece, al centro la cultura della sicurezza nei luoghi di lavoro. Nel sistema degli appalti si annida sempre un pericolo in più, per questa ragione chiediamo maggiore prevenzione e controlli serrati. È inoltre necessario che prosegua  il confronto con la Regione Liguria per attivare un tavolo che serva  ad individuare le risorse utili per i controlli. Le nostre rls non devono essere chiamate a svolgere il ruolo di notai, a prendere atto, devono avere un ruolo preciso che centri l'obiettivo della sicurezza sul luogo di lavoro. Noi andiamo avanti con la nostra piattaforma unitaria e ci stringiamo attorno alla famiglia del lavoratore deceduto. Mario Ghini, segretario generale Uil Liguria

Video news »