fbpx
Condividi su

 Il 24 gennaio è un giorno speciale per il sindacato in Liguria.
44 anni fa Guido Rossa, un operaio genovese, veniva brutalmente assassinato dalle Brigate Rosse, anteponendo la propria integrità e la sua fiducia nella democrazia alla sua stessa vita.
Oggi lo abbiamo ricordato in via Fracchia, dove venne ucciso; all’ex Ilva, dove lavorava, con l’orazione del segretario confederale Fabio Servidei e ancora in centro a Genova, con Cgil e Cisl, dove si erge il monumento in suo ricordo.


A Guido, morto per la libertà

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Vietato scaricare i contenuti video! Ogni abuso sarà rilevato e punito!