fbpx
Condividi su

Terza età un laboratorio, una rivoluzione Silver.

Mentre è in corso a Genova il Forum sulla Silver Economy, esplode in Liguria il tema della carenza di personale nelle Rsa che pone al centro del dibattito la necessità di rimediare circa regole e controlli in queste preziose strutture per il bene degli anziani non autosufficienti bisognosi di aiuti e di cure. Bene quanto sostenuto da Regione Liguria circa le modifiche normative che potranno venire incontro alle necessità delle Rsa. Per la Uil Pensionati le professioni sanitarie e collaterali alla sanità devono essere di eccellenza sia nel pubblico che nel privato, incentivando la formazione e contratti di lavoro adeguati. Gli over 65 in Liguria sono quasi il 30% della popolazione e l’età media nella nostra regione si avvicina ai 50 anni. Questo andamento demografico anticipa quello che verrà vissuto dal resto d’Italia tra una ventina di anni. “Vogliamo fare della Liguria un laboratorio per sperimentare un modello di vita e di assistenza che vada incontro alle esigenze di una popolazione che diventerà sempre più numerosa, epidemie permettendo, e che rappresenterà la popolazione dell’Italia tra una ventina di anni – chiede sollecita le istituzioni Alba Lizzambri, segretaria generale Uil Pensionati Liguria – Per fortuna tanti ultrasessantacinquenni godono di buona salute e possono essere impiegati anche in attività socialmente utili, ma il progredire dell’età porta spesso con sé la necessità di prevenire e curare malattie che qualunque organismo subisce con il passare del tempo per una normale usura”.

Da qui la necessità di disporre di una medicina territoriale diffusa con le sue strutture e i suoi organici. “Ciò avverrà in parte anche grazie al Pnrr, se rimarranno a disposizione le attuali risorse, ma a mancare sarà comunque il personale che va formato e attirato con l’opportunità di crescita attraverso un lavoro di qualità nella Silver Economy: vogliamo ribadire forte e chiaro alla Regione Liguria che è tempo di avviare una seria programmazione sul territorio”.

Inoltre per stare accanto alla popolazione ultrasessantacinquenne, per la Uil Pensionati vale sempre la rivendicazione di una legge sulla non autosufficienza e un programma sull’invecchiamento attivo, tutte azioni che in Liguria rappresenterebbero un sostegno per una vera ed equa silver economy. La Uil Pensionati è disponibile ad avviare il laboratorio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Vietato scaricare i contenuti video! Ogni abuso sarà rilevato e punito!