Emergenza COVID-2019 – Rinvio scadenze modello 730 e C.U. Qui le tariffe.

Condividi su

E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto-legge avente per oggetto  strumenti di sostegno per famiglie, lavoratori e imprese a seguito dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 come, ad esempio, il nuovo calendario per il modello 730 e C.U. e la sospensione, fino al 30 aprile, del versamento di contributi previdenziali e ritenute fiscali per le strutture ricettive.

La proroga degli invii del modello 730  ha carattere nazionale e quindi riguarda tutti i contribuenti; il nuovo termine ultimo per la trasmissione dei modelli, già previsto dalla Legge di Bilancio 2020 con decorrenza 2021, sarà il 30 settembre 2020 anziché il 23 luglio come precedentemente previsto.

La scadenza prevista per il rilascio del modello C.U. da parte dei sostituti d’imposta slitta invece al  31 marzo 2020.

La stessa scadenza del 31 marzo, anzichè quella ordinariamente stabilita per il 28 febbraio, è prevista per la trasmissione dei dati delle spese che danno diritto a detrazioni o deduzioni (come gli interessi passivi dei mutui, le rette di università e asili nido, i premi assicurativi, ecc.).

Pertanto, la Certificazione Unica e i dati degli oneri detraibili o deducibili (spese sanitarie, mutui, istruzione, asili nido, previdenza complementare, contributi e ristrutturazione ecc.) dovranno essere inviati entro il 31 marzo prossimo.

La dichiarazione precompilata sarà invece disponibile dal 5 maggio e non più dal 15 di aprile.

In allegato le tariffe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*