fbpx
Condividi su

Nelle ultime settimane, agli sportelli sociali di Cgil Cisl Uil sul territorio, si sono presentati molti cittadini con le richieste di pagamento di ticket per prestazioni sanitarie usufruite nell’anno 2019.

Le richieste pervenute dalle ASL ai cittadini spesso riportano tempistiche ristrette e in diversi casi cifre consistenti da restituire.

CGIL CISL e UIL con le proprie categorie dei pensionati hanno chiesto tempestivamente un incontro con l’assessore regionale alla salute Angelo Gratarola e la sua struttura.

Dopo l’incontro avvenuto la scorsa settimana la Giunta nella seduta di venerdì 15 marzo ha votato un provvedimento e deliberato il regolamento per uniformare gli interventi delle varie ASL sul recupero crediti e rispondere alle esigenze sottolineate e rappresentate nel nostro incontro.

Gli utenti riceveranno un avviso bonario con le cifre da pagare rispetto ai ticket usufruiti e avranno 60 giorni per chiedere delucidazioni, consegnare la documentazione e sospendere i termini in attesa di chiarimenti. Sui requisiti di esenzione dei ticket, le Asl garantiranno una maggiore attività di informazione verso cittadini e operatori e inoltre le Asl prenderanno in considerazione le richieste di rateizzazione del debitore degli utenti. 

In questo modo, e grazie alla sollecitazione di Cgil Cisl Uil, sarà consentita l’estinzione del debito nel modo meno invasivo possibile e nel rispetto della legislazione.

Cgil Cisl Uil Liguria

SPI Cgil –  FNP Cisl – Uil Pensionati

Vietato scaricare i contenuti video! Ogni abuso sarà rilevato e punito!