fbpx
Condividi su

Prosegue la mobilitazione unitaria di Cgil, Cisl e Uil contro gli infortuni sul lavoro. A Genova il presidio “Fermiamo la strage nei luoghi di lavoro” si terrà venerdì 28 maggio dalle ore 10 alle ore 12 davanti alla Prefettura di Genova. 

La mobilitazione ha lo scopo di sostenere le richieste portate avanti dalle Segreterie Nazionali di Cgil, Cisl e Uil ed in particolare quella di definire un “accordo per la sicurezza” tra Esecutivo, Enti locali, enti preposti e parti sociali; condizionare le risorse del Pnrr destinate alle imprese al rispetto dei contratti e delle norme su salute e sicurezza e prevedere una patente a punti; formazione e assunzioni per garantire prevenzione, ispezioni e controlli. Inoltre, Cgil Cisl Uil chiedono di valorizzare la contrattazione e rafforzare la rappresentanza sindacale in tutti i luoghi di lavoro.

Nella stessa giornata di venerdì 28 maggio Cgil, Cisl, Uil saranno davanti a Piazza Montecitorio per una manifestazione per dire No alle morti sul lavoro, No ai licenziamenti, No ad abbassare la guardia sugli appalti. Proprio in questi giorni infatti si sono fatti avanti altri temi pericolosi per il mondo del lavoro, quello della mancata proroga del blocco dei licenziamenti e della sospensione del codice degli appalti che certo non aiutano dal punto di vista della sicurezza.

Anche per questi motivi venerdì 28 maggio Cgil Cisl Uil saranno in Prefettura e durante il presidio sarà chiesto un incontro a Sua Eccellenza per esporre le ragioni della protesta.

Cgil Cisl Uil Genova

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Vietato scaricare i contenuti video! Ogni abuso sarà rilevato e punito!