fbpx
Condividi su

Una sperimentazione finalizzata a sviluppare strumenti e modalità di intervento innovative in grado di rafforzare la occupabilità dei beneficiari dei servizi al lavoro di Regione Liguria. E’ quanto prevede il Protocollo d’intesa sul Programma Gol (Garanzia di occupabilità lavoratori) firmato oggi a Rapallo tra l’Assessorato al lavoro e politiche attive dell’occupazione di Regione  Liguria  e gli Enti Bilaterali del terziario e del turismo di Genova e Provincia  facenti capo ai Ccnl sottoscritti da Confcommercio, Filcams/Cgil, Fisascat/Cisl e UILTuCS Liguria.

L’obiettivo dell’intesa è avviare la sperimentazione nell’ambito del programma Gol attraverso azioni mirate per il rafforzamento delle abilità professionali in relazione ai fabbisogni delle imprese.

Gli Enti Bilaterali di Genova e Provincia hanno manifestato l’interesse ad affiancare la Regione Liguria al fine di sviluppare congiuntamente sistemi avanzati di conoscenza del mercato del lavoro, ampliare gli strumenti a favore delle politiche attive per il lavoro e favorire una ampia occupabilità  delle persone, favorendone l’inserimento nel mondo del lavoro.

“Con questa intesa nell’ambito del Programma Gol – ha dichiarato l’Assessore Regionale al Lavoro, Politiche attive dell’Occupazione e Turismo Augusto Sartori – gli Enti Bilaterali si impegnano in maniera del tutto gratuita a erogare servizi di informazione ai potenziali beneficiari dello stesso Gol mettendo a disposizione i propri addetti, i propri locali e la propria attrezzatura e a realizzare attività di promozione e diffusione delle azioni previste da Gol, favorendo l’incontro tra domanda e offerta. Sottolineo infine che da questa intesa non discenderanno oneri a carico della Regione”.

”Le parti sono consapevoli che Gol rappresenta una vera e propria riforma del sistema delle politiche attive, in quanto fortemente orientato all’adeguamento delle competenze dei lavoratori rispetto all’evoluzione del mercato del lavoro nel periodo di post pandemia, per i nostri settori rappresenta un’opportunità per informare e formare personale”, ha affermato il Vice Presidente di Confcommercio Oscar Cattaneo.

“Svolgere attività di promozione e diffusione delle azioni previste dal Programma Gol anche  verso le imprese dei settori di riferimento, a supporto del matching tra domanda e offerta di lavoro è una sfida che ci coinvolge e ci rende partecipi del nostro tessuto economico”, ha ribadito il Presidente dell’Ente Bilaterale del Terziario Sara  Riccardi.
“La creazione di sportelli informativi istituiti presso gli Enti Bilaterali e  parti sociali  possa orientare ed indirizzare i potenziali destinatari  al fine di un accesso consapevole alle misure previste dal Programma  Gol”, ha sottolineato il Segretario Generale di Filcams/Cgil  Nicola Poli.

“L’accordo è stato raggiunto in un momento molto delicato per la nostra economia –  ha affermato il Presidente dell’Ente Bilaterale del Turismo Carlo Tixe –  rappresenta, quindi,  un forte segnale di responsabilità  da parte delle   nostre imprese”.

“Le parti intendono, ognuno per il proprio ruolo, ridurre al minimo la mancata corrispondenza tra domanda e offerta di lavoro tra le competenze di chi cerca lavoro e le skill di cui le aziende avrebbero effettivamente bisogno”, ha aggiunto Riccardo Serri Segretario Generale  di UILTuCS Liguria  
“Il nostro obiettivo – ha commentato il Segretario Generale di Fisascat/Cisl Silvia Michela Avanzino – è quello di contribuire a rilevare l’analisi della domanda e offerta di lavoro nel settore di rappresentanza terziario e turismo per meglio adeguare le competenze dei lavoratori a quanto richiesto dal mercato territoriale. Troppe volte sentiamo dire che non c’è corrispondenza tra domanda e offerta di lavoro”.

Vietato scaricare i contenuti video! Ogni abuso sarà rilevato e punito!