fbpx
Condividi su

Ruota intorno al “lavoro che cambia. Prospettive di prevenzione per le imprese e la scuola” il Forum della Prevenzione “Made in INAIL”, promosso a Genova dalla Direzione regionale Liguria, col patrocinio della C.C.I.A.A., in programma martedì 9 maggio alle ore 9.00.

Un momento di verifica e rilancio del percorso condiviso, in ambito nazionale e regionale, da tutto il network di supporto all’Inail, quale Focal Point Italia dell’Agenzia europea EU-OSHA, in cui sottolineare i messaggi chiave, le future sfide e le azioni da mettere in atto insieme nei prossimi anni.

Il tutto improntato ai principi di collaborazione, condivisone, partecipazione. 

L’evento –  con il contributo di istituzioni, parti sociali e componenti scolastiche impegnate nel contrastare la piaga degli infortuni e delle malattie professionali – si propone di approfondire – con l’apporto delle più alte cariche dell’Istituto – l’impatto delle tecnologie digitali sul lavoro in termini di sfide ed opportunità per la salute e sicurezza.

E, soprattutto, fare il punto su quanto si va realizzando in Liguria per anticipare, monitorare e gestire i rischi, preservare condizioni di lavoro il più possibile sane e sostenibili per lavoratrici e lavoratori, aziende.

L’apertura, dopo i saluti istituzionali tra cui Franco Bettoni, Presidente INAIL, Focus sul Piano triennale Inail della prevenzione 2022-2024 affidato a Ester Rotoli, Direttore centrale prevenzione e.

A seguire, Silvia D’Amario, coordinatore generale della consulenza statistico attuariale, traccerà una visione d’insieme con l’inquadramento, da vicino, del fenomeno infortunistico e tecnopatico in Liguria.

L’evento prosegue con una tavola rotonda orientata al ruolo delle parti sociali: la prevenzione partecipata, affidata alla moderazione di Guglielmo Loy, Presidente Consiglio di indirizzo e vigilanza (CIV) e con il contributo di alcune tra le parti sociali impegnate in regione nel network della prevenzione.

C’è l’andamento del mercato del lavoro regionale nel contributo di Paolo Sottili, Direttore generale dell’ Agenzia Regionale per il Lavoro, la Formazione e l’Accreditamento (A.L.F.A.) Liguria.

L’evento propone, quindi, una sessione tematica sulla “gestione strategica dei nuovi rischi” ove troveranno spazio, con la moderazione di Carlo Zecchi, coordinatore della CTSS INAIL Liguria, i contributi del mondo accademico e di professionisti e tecnici della prevenzione.

La sessione pomeridiana vede Giovanni Paura, direttore centrale pianificazione e comunicazione, in veste di moderatore per “Imparo la sicurezza: dai banchi di scuola al “web social gaming”.

Nella tavola rotonda i referenti di alcuni tra gli Enti che condividono con l’Inail ligure la tutela – in chiave culturale – della salute e sicurezza delle lavoratrici e dei lavoratori si confronteranno sulle più significative progettualità rivolte al mondo della scuola rese possibili da partnership consolidate e azioni ispirate dall’intento di sedimentare, nei comportamenti quotidiani, il valore della sicurezza.

Paola Salmoiraghi, Dirigente del Liceo artistico Emanuele Luzzati di Chiavari illustrerà, infine, la valenza didattica di “Educare alla sicurezza” e il filo rosso che unisce le opere realizzate dagli allievi.

Vietato scaricare i contenuti video! Ogni abuso sarà rilevato e punito!