fbpx
Condividi su

Cinquemila vaccini a settimana saranno a disposizione delle lavoratrici e dei lavoratori della Liguria. Questa mattina le organizzazioni sindacali Cgil Cisl Uil Liguria, Regione Liguria  Confindustria Liguria ANMA  (Associazione nazionale Medici d’Azienda e Medici Competenti) hanno siglato un accordo  per garantire una maggiore efficienza nelle procedure di vaccinazione per le lavoratrici e dei lavoratori della Liguria. L’accordo, addendum al Protocollo di intesa del 6 maggio 2021, sarà reso operativo dalla data di pubblicazione del prossimo bando, e prevede che oneri e responsabilità, salvo la fornitura dei vaccini  e dei dispositivi per la somministrazione, saranno a carico delle imprese.

I bandi saranno aperti direttamente a singole aziende  e a raggruppamenti di aziende tramite le associazioni datoriali.

Abbiamo compiuto un ulteriore passo per migliorare le procedure di vaccinazione per le lavoratrici e i lavoratori della Liguria. Il protocollo d’Intesa  del 6 maggio 2021 si amplia dando, quindi,  maggiore efficacia al patto.

Facendo riferimento al quadro complessivo delle norme a tutela della dignità e della libertà delle lavoratrici e dei lavoratori, ricordiamo che la vaccinazione anti Sars Cov – 2 deve essere effettuata dai dipendenti su base volontaria  e che non consentito al datore di lavoro raccogliere direttamente dai dipendenti, dal medico compente, o da altri professionisti sanitari, informazioni relative alle intenzione del lavoratore.

Fulvia Veirana, Luca Maestripieri, Mario Ghini

Segretari generali di Cgil, Cisl, Uil Liguria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Vietato scaricare i contenuti video! Ogni abuso sarà rilevato e punito!