fbpx
Condividi su

A seguito della dichiarazione di sciopero calendarizzato per l’8 maggio verso la ditta Ladisa, operante in appalto per il Comune di Genova che serve il 50% dei Lotti della Ristorazione Scolastica, e poi sospeso a fronte dei roboanti annunci da parte dell’azienda in merito alla volontà, esplicitata dalla stessa, di sistemare tutte le questioni collettive e le situazioni individuali oggetto dello sciopero, in data odierna si verificheranno due incontri.
 Uno, che si terrà alle ore 11:30, convocato dalla Committenza, il Comune di Genova, presso gli uffici del Matitone, alla presenza delle OO.SS unitarie, l’Assessore Francesca Fassio e i rappresentanti della Ladisa; a seguire, nel pomeriggio, presso la sede della CGIL di Genova in Via San Giovanni d’Acri, l’incontro tra azienda e sindacati sarà determinante per capire se vi sono effettivamente le condizioni per chiudere definitivamente la procedura attivata e dichiarare quindi la revoca dello stato di agitazione del personale interessato.
 Oggi pomeriggio, quindi, se l’azienda non sarà in grado di verbalizzare con le OO.SS. tutti gli impegni di apertura che ha assunto, anche per iscritto e per copia conoscenza alla Commissione di Garanzia e agli organi competenti, nonché indirettamente, attraverso le OO.SS., verso i propri dipendenti, in merito alle nostre rivendicazioni, e non accetterà le condizioni per noi dirimenti a risolvere il contenzioso, saremo costretti a ricalendarizzare la data per uno sciopero attualmente solo sospeso.

 Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uitucs Uil Territoriali

Vietato scaricare i contenuti video! Ogni abuso sarà rilevato e punito!