Spi Cgil, Fnp Cil e Uilp Uil: “Aprire gli uffici postali per i pensionati”

Condividi su

“Salvo qualche rara eccezione, la maggior parte degli sportelli postali della provincia e delle zone collinari spezzini rimarranno chiusi. Un problema grave per i pensionati che in questi giorni devono ritirare la pensione. Chiediamo che aprano ai pensionati rispettando la suddivisione alfabetica decisa da Poste Italiane per i giorni del ritiro” Così Carla Mastrantonio, Spi Cgil, Antonio Montani, Fnp Cisl e Marcello Notari, Uilp Uil, che continuano: “Località come Pitelli, Biassa, Pugliola, Riomaggiore, Rocchetta, Montemarcello e molte altre hanno gli uffici postali chiusi. Per poter ritirare la pensione, i pensionati di quelle località dovrebbero prendere i mezzi pubblici e recarsi nella zona di pianura più vicina, attivando spostamenti e potenziali assembramenti che invece devono essere evitati per emergenza Covid-19. Senza contare che molti anziani scontano problemi di mobilità e di solitudine. Bisogna invece tenere aperte tutte le sedi, dotando il personale di tutti i dispositivi di protezione necessari. Anche le più periferiche, durante i giorni di ritiro pensioni, quindi da domani, in modo tale da tutelare i pensionati ed i cittadini.”

fonte foto: lastampa.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*