fbpx
Condividi su

Uiltec Liguria: idee per il territorio spezzino

Il 19 luglio alle ore 10,00 si terrà a La Spezia, presso l’Auditorium del Porto, Via Fossamastra, un convegno organizzato dalla Uiltec Liguria, in collaborazione con l’ADSP, per discutere e promuovere i temi intorno all’economia del mare: “Il miglio blu e l’economia del mare”. Parteciperanno al convegno: Paolo Pirani, segretario generale nazionale Uiltec – Mario Ghini, segretario generale Uil Liguria- Salvatore Balestrino, segretario generale Uiltec Liguria – Mario Sommariva, presidente Autrorità Portuale del Mar Ligure Orientale – Pierluigi Peracchini, sindaco di La Spezia – Mario Gerini, presidente Confindustria La Spezia – Massimo Perotti, executive chairman Cantieri Sanlorenzo Yachts – Massimo Derchi, presidente Snam Rete Gas. Modera il dibattito: Giada Campus, responsabile ufficio stampa Uil Liguria.

Viviamo in una regione affacciata sul mare, siamo terra di navigatori, poeti e artigiani, siamo eccellenza nel campo della nautica da diporto, nell’industria pronta alla riconversione green e siamo capaci a sviluppare buone pratiche di turismo. La Uiltec della Liguria, in un’ottica di sviluppo del territorio, intende coniugare tutte le peculiarità per la crescita e il consolidamento della nostra economia. La  partecipazione del sindacato a questa sfida è necessaria per le lavoratrici e i lavoratori che abbiamo l’onore di rappresentare e che meritano l’impegno di istituzioni, imprese e politica per continuare a vivere nell’equo progresso del territorio spezzino. Quale modello di sviluppo vogliamo dare al nostro territorio e quale eredità vogliamo lasciare alle generazioni future? Occorre un impegno che sia in grado di coniugare istruzione, tecnologia e turismo insieme al mare, quel litorale – tra acqua e natura –  che è fonte di ispirazione per le persone che vivono in questa lunga striscia di terra. Occorre fare appello all’industria 4.0 a 360 gradi, dal rinnovamento dei corsi universitari alla ricerca delle tecnologie innovative, dalla mobilità elettrica terrestre e da diporto, alla creazione e produzione di nuovi prototipi, dallo sviluppo della tecnologia ad idrogeno, all’applicazione capillare del rinnovabile, dal turismo sostenibile alla riscoperta e alla rivalutazione del territorio. Con questo spirito intendiamo percorre il nostro “miglio blu” accanto a compagni di viaggio che, necessariamente, dovranno impegnarsi per lasciare un territorio in crescita tra sviluppo e buone pratiche di economia. Per il benessere sociale e la crescita economica del territorio occorre l’impegno di tutti. Il nostro “Miglio blu” è un progetto che riguarda la buona economia del mare, un disegno a mano libera – senza ideologismi – che intendiamo tracciare insieme a voi il 19 luglio 2021.

In allegato la locandina realizzata da Giulia Bacchi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Vietato scaricare i contenuti video! Ogni abuso sarà rilevato e punito!