fbpx
Condividi su

Quali strumenti, quali opportunità?

Si svolgerà mercoledì 23 giugno 2021 dalle 9,30 alle 11,30 il convegno organizzato dalla Uiltucs della Liguria: “Condivisione e conciliazione tempi di vita e di lavoro nel Terziario, quali strumenti, quali opportunità”, alla presenza della segretaria nazionale Uil Ivana Veronese. In Liguria nei primi mesi del 2020 ci sono stati 59.000 contratti in meno. Le assunzioni al femminile sono state 43.073 contro le 68.283 del 2019 con una contrazione del 36%.  Possedere un lavoro dignitoso, adeguatamente remunerato, rispondente alle competenze, contribuisce al benessere delle persone, così come un’equa distribuzione degli impegni lavorativi, che consenta di conciliare tempi di lavoro e di vita familiare e sociale. Purtroppo la perdita del lavoro ha interessato in Italia soprattutto i settori del terziario che, tradizionalmente, impiegano più personale femminile (persi circa 1,5 milioni di posti di lavoro nel settore dei servizi di mercato a causa della crisi). Nel nostro Paese, secondo l’Istat, risulta occupato circa il 48,6% delle donne contro il 50,1% del periodo precedente alla pandemia. Queste differenze si sono ampliate nel periodo di crisi pandemica – spiega Cristina D’Ambrosio, segretaria regionale Uiltucs Liguria, che terrà la relazione introduttiva –  Tuttavia ciò ha anche stimolato nuovi processi di riorganizzazione del lavoro con l’utilizzo di nuove tecnologie e modalità. Gli impatti più negativi sull’occupazione sono soprattutto sulla componente giovanile e femminile. L’occupazione delle donne è più precaria, e meno supportata socialmente, nonostante gli attuali sforzi delle istituzioni in ambito di ammortizzatori sociali, implementazione dei congedi straordinari Covid, parentali e per invalidità Legge 104/92, bonus babysitter e badanti, lavoro agile” Gli scarsi servizi sociali a sostegno del lavoro di cura di persone e famiglie non agevolano la condizione lavorativa e di vita delle lavoratrici e dei lavoratori. Occorre una forte azione da parte di tutte le parti in gioco per attuare misure volte a rilanciare nei prossimi mesi l’occupazione, soprattutto quella femminile.

Prenderanno parte al convegno: Sheeba Servetto, segretaria regionale Uil Liguria –  Riccardo Serri, segretario generale Uiltucs Liguria – Laura Amoretti, Consigliera di parità Regione Liguria – Laura Notarianni, responsabile processo servizi utenze, ispettorato territoriale Genova – Mabel Riolfo, Consigliere regionale Commissione II e Commissione V – Luisa Cecchi Famiglietti, presidente Terziario donna Ascom Confcommercio – Giovanni Gastaldi, area relazioni industriali, responsabile servizio giurisprudenza del lavoro Confindustria Genova – Roberto De Lorenzis presidente regionale Confprofessioni Liguria –  Francesca Recine, giunta provinciale Confesercenti Genova –  Priscilla Dusi, psicologa del lavoro. Chiude i lavori la segretaria nazionale Ivana Veronese. Modera il dibattito Giada Campus, responsabile ufficio stampa Uil Liguria.

In allegato la locandina

Di seguito l’indirizzo su piattaforma Webex  Meetings per poter assistere al convegno:

https://cpisano.my.webex.com/cpisano.my-it/j.php?MTID=mc8181377e886ab889c748419842a1041

Vietato scaricare i contenuti video! Ogni abuso sarà rilevato e punito!