fbpx
Condividi su

Dopo le ultime scelte del governo per innalzare la risposta immunitaria del Paese contro il contagio da Covid-19 e la variante omicron, la Uil Liguria “auspica un rinforzo immediato degli hub regionali per permettere a tutti i cittadini di poter accedere al vaccino senza ritardi nella prenotazione o lunghe code come oggi accade in diverse sedi liguri”. Lo dice il sindacato in una nota.

“Diventa necessario e urgente permettere a tutti i cittadini ancora non vaccinati di ottenere la prima e la seconda dose per rispettare le recenti misure governative, senza tuttavia creare ritardi o disagi a coloro che sono in attesa della dose booster – commenta Alfonso Pittaluga, segretario confederale Uil Liguria – A questo si aggiunga che sarà altrettanto necessario garantire una rapida vaccinazione alle fasce più giovani, in modo da preservare un efficiente funzionamento del sistema scolastico senza dover ricorrere alla Dad, come auspicato dal presidente Draghi nell’ultima conferenza stampa”

Per quanto la Regione Liguria abbia già manifestato l’intenzione di ampliare i servizi di somministrazione, la Uil Liguria sottolinea come “tale processo debba avvenire in tempi più rapidi possibile, considerando il probabile raggiungimento del picco di contagi nelle prossime settimane e della necessità di rispettare le tempistiche imposte dal governo entro le scadenze fissate. Tale risultato – conclude la Uil – può e deve essere ottenuto non solo attraverso la piena disponibilità delle sedi, ma anche e soprattutto attraverso una rapida e massiccia assunzione di nuovo personale, per agevolare la somministrazione e accelerare le tempistiche: la carenza di personale nella sanità non deve più essere un alleato del virus nella nostra sfida ancora da vincere”.

Vietato scaricare i contenuti video! Ogni abuso sarà rilevato e punito!