fbpx
Condividi su

Dal sito www.terzomillennio.it la lettera del segretario generale PierPaolo Bomardieri

Carissime/i,

dopo le assemblee con le lavoratrici e i lavoratori, i Congressi territoriali, regionali e di categoria, ci ritroviamo insieme per il 18° Congresso della UIL.

Abbiamo percorso tanta strada e negli ultimi anni, anni difficili dovuti alla pandemia e ora alla guerra e alla nuova crisi economica, possiamo affermare che la nostra Organizzazione è comunque cresciuta. È solida e briosa più che mai grazie al costante lavoro delle nostre delegate, dei delegati e di tutto il gruppo dirigente. Sono aumentati gli iscritti e le nostre sedi sono piene di giovani. Riceviamo crescenti attestati di stima da simpatizzanti e curiosi. Abbiamo saputo fare squadra insieme, abbiamo saputo cementare una comunità orgogliosa, inclusiva e altruista.

Abbiamo allargato i nostri orizzonti e, anche attraverso Terzo Millennio, abbiamo raggiunto la voce di chi è meno ascoltato, chi vive nelle periferie più isolate e chi non si sente rappresentato. Abbiamo aggiunto strumenti e linguaggi per amplificare il nostro megafono di valori che pratichiamo quotidianamente come l’Umanità e la Solidarietà.

Vediamo ancora troppe cose ingiuste che ci spronano a continuare nelle nostre battaglie perché c’è un Paese che soffre. C’è un arretramento graduale dei diritti fondamentali e molte conquiste di civiltà vengono messe in discussione.
Noi abbiamo scelto di ripartire dalle persone per rivendicare le necessarie risposte ai loro bisogni e per costruire un Paese diverso. È ora di alzare la voce perché la nostra società ha bisogno di + DIRITTI e – DISUGUAGLIANZE.

Crediamo in un futuro diverso, cambiamolo insieme! Buon Congresso a noi.

Vietato scaricare i contenuti video! Ogni abuso sarà rilevato e punito!