fbpx
Condividi su

– Il prossimo 3 dicembre si svolgerà a Genova presso il Tower Genova Hotel – via Pionieri e Aviatori d’Italia, 44 – dalle 9,00 alle 13,00, un convegno dedicato alla filiera della logistica dal titolo: “Dal mare alla terra e ritorno: opportunità della zona logistica speciale per Genova e la Liguria”.

Uil Liguria e Uiltrasporti Liguria intendono aprire una discussione che metta al centro l’importanza del sistema della logistica che, muovendo le merci dal mare alla terra, permette ogni giorno alle nostre imprese di poter operare con efficienza e di creare ricchezza.

“Alcuni investimenti in grandi opere e in infrastrutture materiali e immateriali sono già stati previsti, altri, se ci sapremo muovere per obiettivi, arriveranno – sostiene Mario Ghini, segretario generale Uil Liguria – Abbiamo bisogno di un sistema infrastrutturale utile a sostenere le necessità di uno spostamento efficace ed efficiente delle persone e delle merci. Naturalmente questi progetti devono essere sostenuti da azioni amministrative e fiscali che possano agevolare e radicare le attività imprenditoriali sul territorio per creare un sistema virtuoso tra formazione, lavoro e sicurezza, in particolare creando occupazione senza limitarsi a spostare la forza lavoro verso la Valpolcevera per meri fini di profitto. La zona logistica speciale non dovrà essere un incubatore di vecchie attività.”.

Con l’iniziativa il sindacato intende cogliere le numerose opportunità che si presentano sulla strada dello sviluppo del territorio per un lavoro di qualità e una piena occupazione nell’ambito della zona logistica speciale.

“Il convegno sarà anche l’occasione per chiedere alle istituzioni e agli stakeholder presenti se l’attuale riforma dell’Autorità di Sistema, che ha abolito il Comitato Portuale, necessiti una riflessione – commenta Roberto Gulli, segretario generale regionale Uiltrasporti Liguria – Da quando non esiste più il Comitato portuale sono aumentati i conflitti ed è evidente che la presenza di un Comitato di Partenariato non sia sufficiente per approfondire il confronto tra gli attori del porto. Nell’ambito del nuovo soggetto, infatti, il valore della discussione e del coinvolgimento del sindacato come portatore di interessi, nell’ambito del processo decisionale, è dato dalla sensibilità o meno che intende esercitare il presidente di Autorità di Sistema Portuale. Si limita, così, la componente rappresentativa dei lavoratori amplificando attriti evitabili laddove dovrebbe esistere un confronto”.

Parteciperanno al dibattito: Luca Becce, presidente Assiterminal; Teresa Bellanova, Viceministro alle Infrastrutture e ai Trasporti; PierPaolo Bombardieri, segretario generale UIL; Giampaolo Botta, Direttore generale Spediporto; Marco Bucci, sindaco di Genova; Stefano Messina, Presidente Assarmatori; On. Raffaella Paita, Presidente Commissione Trasporti Camera dei deputati; Mario Sommariva, Presidente Autorità Portuale di sistema del Mar Ligure Orientale; Claudio Tarlazzi, segretario generale Uiltrasporti; Giovanni Toti, Presidente Regione Liguria.

Vietato scaricare i contenuti video! Ogni abuso sarà rilevato e punito!